IL LAVORO DOMENICALE NEI CALL CENTER VA PAGATO CON LA MAGGIORAZIONE DEL 50%. L’Ispettorato del Lavoro conferma le ragioni della SLC CGIL CALABRIA.

Richiesta incontro clausola sociale Ho Mobile
2 Aprile 2021
Il “Masciari” che torna!
23 Aprile 2021

Le ore di lavoro prestate di domenica vanno retribute con la maggiorazione del 50%, questo è quanto sancito dall’art.30 del CCNL delle Telecomunicazioni, rivendicato e sostenuto dalla Slc Cgil Calabria e confermato dell’ispettorato del lavoro.
La ITL di Locri ha condannato azienda System Data Center a riconoscere le differenze dovute alla nostra rappresentante sindacale che aveva avviato tramite Slc Cgil Calabria una diffida accertativa a tutela dei diritti di tutti i propri colleghi.
Una diffida che aveva portato ad un primo pronunciamento della Itl già lo scorso settembre dando pienamente ragione ad Slc Cgil ed aveva costretto l’azienda System Data Center a riconoscere a tutti i lavoratori, in tutta Italia, la corretta maggiorazione per il lavoro domenicale. Non soddisfatta, l’azienda SDC aveva presentato ricorso contro la decisione, nei giorni scorsi rigettato dalla Itl di Locri che ha confermato nuovamente la corretta interpretazione contrattuale data da Slc Cgil.

La Slc Cgil Calabria esprime grande soddisfazione per questa importante vittoria che conferma le ragioni delle nostre rivendicazioni e ripristina la corretta applicazione del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro delle Telecomunicazioni. Resta il rammarico per i tentativi beceri di nascondersi dietro fantasiose interpretazioni contrattuali, volte esclusivamente a ridurre il costo del lavoro, sulle spalle di lavoratori di un settore caratterizzato da salari ridotti a causa della forte presenza di contratti part-time involontari.