Il prossimo 11 Giugno a Lamezia Terme si riunirà l’organismo dirigente della Slc Cgil Calabria per fare il punto sulla situazione politico sindacale dei vari comparti del mondo della comunicazione e per rilanciare i temi della grande manifestazione nazionale del 22 giugno a Reggio Calabria.

Il 22 giugno prossimo, CGIL CISL UIL nazionali, alla presenza dei Segretari generali Maurizio Landini, Annamaria Furlan, Carmelo Barbagallo hanno indetto la manifestazione nazionale per il Sud, ed è stata scelta come location la Calabria, ed in particolare la città di Reggio Calabria. Una giornata di mobilitazione che vedrà la partecipazione dei lavoratori, dei pensionati, dei giovani, di donne e uomini provenienti da tutta l’Italia per unire il Paese fondato sul Lavoro. Una manifestazione rivolta al Governo per chiedere di rilanciare gli investimenti, ed investire in politiche per il lavoro, per favorire nuova occupazione, e per difendere quella in essere.

Il 22 giugno saranno in piazza anche i lavoratori dei comparti della comunicazione, ed in particolare delle lavoratrici e dei lavoratori calabresi dei settori poste, telecomunicazioni, call center, emittenza, produzione culturale ed industria grafica.

Il mondo ampio rappresentato da Slc Cgil è fortemente coinvolto dai temi lanciati dalla manifestazione unitaria del 22 Giugno. Settori in profonda trasformazione, dove l’automazione è sempre più massiva, mettendo a dura prova la tenuta occupazionale di interi comparti, settori che in Calabria hanno rappresentato le occasioni di lavoro negli ultimi anni per i pochi giovani che hanno deciso di non emigrare.

Migliaia di lavoratori investiti negli ultimi periodi da crisi derivanti da una politica scellerata negli appalti, dove la ricerca del profitto dei committenti, dopo aver spazzato via migliaia di lavoratori precari, sta mettendo in ginocchio ed a rischio la tenuta occupazionale di tante famiglie calabresi.

La presenza di Luigi Veraldi, della segreteria regionale Cgil Calabria, offrirà la possibilità di un importante contributo di merito e contenuti sulle rivendicazioni messe in campo dal sindacato confederale a livello unitario per rilanciare il paese.

Mentre il punto di osservazione di Riccardo Saccone, della segreteria nazionale Slc Cgil, darà la possibilità ai partecipanti alla discussione di avere un quadro ampio sui settori rappresentati dal Sindacato Lavoratori Comunicazione.

Un ultimo appuntamento per la categoria, prima della manifestazione del 22 Giugno, per fare il punto sulle vertenze in atto e sulle rivendicazioni messe in campo dalla categoria, nella più ampia piattaforma confederale.

Lascia un commento