slc nazionale

12 Gennaio 2022

Calabria Film Commission risulterebbe coinvolta in una indagine di corruzione aggravata dal metodo mafioso.

Slc Cgil Calabria: in ottica PNRR serve trasparenza e chiarezza. La Regione Calabria istituisca una task force con il coinvolgimento delle parti sociali e datoriali, dei centri per l’impiego, degli ispettorati del lavoro, delle prefetture, per definire trasparenza nell’accesso ai fondi pubblici. Apprendiamo con inquietudine e sgomento le notizie riportate da diversi – ma non […]
1 Settembre 2021

Servizi contact center Alitalia/ITA. A rischio l’occupazione di 621 lavoratori di cui 65 operanti in Calabria presso la sede Almaviva di Rende. Slc Cgil Calabria: “Imbarazzante il silenzio delle istituzioni politiche locali e della Regione Calabria sulla vertenza. I temi del lavoro, dell’occupazione, della tutela delle lavoratrici e dei lavoratori lontani dall’agenda politica”

 “Ci troviamo innanzi, l’ennesimo problema occupazionale nel settore dei contact center in outsourcing in una commessa affidata in appalto da una azienda pubblica. Siamo al paradosso dello Stato che viola leggi e norme dello Stato. Tra delocalizzazioni all’estero, mancato rispetto della clausola sociale, e appalti affidati al massimo ribasso, questa vertenza rischia di far ritornare […]
30 Agosto 2021

Call center ITA: Inizia la fuga del lavoro in Romania?

Mentre 621 persone attendono di sapere quale sarà la propria sorte nel cambio di appalto della gestione del call center di ITA, Covisian, la società che si è aggiudicata l’appalto di ITA, pubblica in queste ore annunci di reclutamento per la propria sede in Romania per un servizio per cui “le risorse selezionate forniranno assistenza […]
27 Agosto 2021

Appalto call center ITA: silenzio Istituzioni inaccettabile

Nonostante le ripetute richieste di aprire un tavolo di confronto istituzionale per gestire il cambio di appalto e la nascita dell’assitenza clienti della ITA, ad oggi, con la commessa assegnata ufficialmente alla società Covisian, nessuna risposta è pervenuta dai Ministri dello Sviluppo economico e del Lavoro. E’ inconcepibile lasciare 621 lavoratrici e lavoratori impegnati sul […]